Cose da NON fare più su Facebook nel 2014

Wired ha pubblicato qualche giorno fa delle cose da non fare più su Facebook [l’articolo lo potete trovare qui]

Prendendo spunto da questo a dagli studi che sto facendo io sui social network mi permetto di aggiungere e modificare qualcosa.

1. Gli status delle neo mamme e/o papà
Deve essere bello diventare genitori (ancora non lo so) ma postare continuamente status su quanto NON dormi, su quanto è bello il tuo/a bimbo/a (vero il 99% lo sono!), sulla felicità di avere un bimbo ecc ecc è un po’ deleterio per chi legge. Basta un post, l’abbiamo capito.
103

2. I messaggi privati a tanti amici.
Evitateli, sono come i gruppi di whatsapp, il 90% delle persone scappa dopo la prima ora. Evidate di fare quell’azione è davvero, davvero pallosa.

3. Gli status di sole maiuscole
Bah questo l’ha scritto Wired, si in effetti usare solo le maiuscole è come “urlare” ma alla fine chi se ne frega. Fatelo quello che volete

4. Taggare gli amici su foto a caso.
Questo è spam, oppure è demenza. In tutti e due i casi FINITELA (ops tutte maiuscole)

5. Gli status depressi
In effetti per essere considerati in questo social bisogna essere tristi. Se scrivi qualcosa di allegro nessuno di considera. Devi essere depresso, postare foto e video tristi. Riceverai mille mi piace e molti commenti… ma ascolta un consiglio. Basta, diventi triste per davvero se continui così.

6. Abuso di hashtag ( # )
È vero anche Facebook l’ha introdotto per poter filtrare le informazioni. Bene evitate di usarlo “ad Canis Cazzum”

7. Invitare gli amici a Candy Crush Saga o a qualsiasi altro giochino
Allora… ok. Ci siamo capiti.
alfie-0

8. COSA DA FARE (si la inserisco qui “ad Canis Cazzum”)
Siate allegri, felici e spensierati. Anche se non lo siete! Su Facebook si fanno i cavoli vostri, dimostratevi super fighi e super allegri. E ricordatevi la miglior vendetta è essere felici!

Questo video mettetelo ad ogni inizio giornata. Mantra personale.

9. Il meteo.
Si non può piovere per sempre. Ma lo vedo pure io che piove. Raccontami qualcosa che non so.
The_Crow

10. La corsa al necrologio e gli sfoghi di chi non li vuole
È morto tizio è morto caio. Lo sappiamo. Ok vuoi informarci a distanza di 10 ore della morte del vip di turno? Perfetto, grazie, lo sapevamo già siamo in internet. E.. ok, ma non serve nemmeno incavolarsi tanto se qualcuno lo fa. Relax.
facebook-morti

Comments

comments

Filippo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *