Normale vita quotidiana sugli autobus a Mestre-Venezia

imob_ve-740914

Tutto quello che dirò ora è realmente accaduto pochissimi giorni fa.

Salgo sulla linea “2″

“oh cavolo il mio imob non bippa…”

In pratica l’imob è una piccola tessera con un cip, si carica di biglietti e per “timbrare” la corsa basta farlo passare vicino a particolari macchinette poste dentro il bus, ad avvenuta “timbrata” oltre a comparire sul piccolo schermo il totale dei biglietti rimasti, compare una luce verde e si sente un piccolo suono, un “bip” appunto. A parte la complessità iniziale di turisti, persone anziane e non sulla difficoltà ad usare suddetto affare, molte volte non funziona bene.

Penso che la mia tessera si sia smagnetizzata o rovinata quindi aspetto per andare nei loro uffici. Ma prima di fare ciò salgono tre controllori in borghese. Non aspetto che arrivino da me e mi avvicino ad una di loro. Questa è stata la conversazione e la sua azione.

Fil

mi scusi ho 9 biglietti dentro ma non bippa…

risposta della matricola 7X0X:

mi da un documento

Fil

certo ecco…

risposta della matricola 7X0X:

53,30 di multa

ALT! Premessa, spiegandole il tutto la “signorina”, “ragazza, “signora-controllore”, prende un imob di un’altra persona lo passa nel terminale e mi dice

Vede funziona

……

Fil

Si è il mio che non va…

……

Il racconto si fa grigio, il mio cervello inizia a spaziare, inizio a respirare piano, molto piano e mi concentro sulle cose belle della vita. Cerco di non ascoltare quando mi dice che io non so di cosa sto parlando quando affermo che è il mio imob ad essere “smagnetizzato”, mi prendo la multa e scendo verso la sede dell’ACTV.

Con grande sorpresa trovo una gentilissima addetta allo sportello che mi CAMBIA il mio imob perché ILLEGGIBILE e mi spiega come fare ricorso.

Che dire… a volte si impreca contro una società non capendo che dietro una società ci sono delle persone e certe persone….. ok calma pensiamo ad altro…

Comments

comments

Filippo

One Comment

  1. Io invece ebbi culo stranamente… Tragitto Mestre – Venezia, l’imob non bippa, NIENTE controllori, appena sceso, giusto perchè gli amici con cui dovevo incontrarmi eran in ritardo, vado negli uffici, si accorgono che è smagnetizzato (mi hanno anche detto che c’èra stata una serie di tessere già nate con l’handicap) e me la cambiano senza pagare una lira…

    Siamo nelle mani del destino…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *