Segui te stesso e ridi

Tempo di elezioni in Italia, tempo che ogni tanto si dovrebbe fermare per permettere alle persone di pensare. Oggi è il primo giorno per dare il proprio contributo alla società (o così sarebbe bello credere) oggi nasceva Steve Jobs, era il 1955 e il 1º aprile del 1976 il mondo non sarebbe stato più lo stesso con la nascita di Apple.

Si è parlato molto della sua figura, delle sue invenzioni, dell’utilità dei suoi device e del suo marketing, ma oggi vorrei soffermarmi sui suoi pensieri perché alla fine quello che conta è il pensiero nella sua nuda interezza.

Il vostro tempo è limitato, per cui non lo sprecate vivendo la vita di qualcun altro. Non fatevi intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui offuschi la vostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione. In qualche modo loro sanno che cosa volete realmente diventare. Tutto il resto è secondario.
Steve Jobs

Molti potrebbe “bollare” certe frasi da stile “new age” ma sono molto semplici e reali. I consigli valgono solo per chi li dà, per parafrasare il film “Big Kahuna”…

Sii cauto nell’accettare consigli,
ma sii paziente con chi li dispensa.
I consigli sono una forma di nostalgia.
Dispensarli è un modo di ripescare il passato dal dimenticatoio,
ripulirlo, passare la vernice sulle parti più brutte
e riciclarlo per più di quel che valga.

Alla fine quello che conta è solo allinearsi con sé stessi, perché solo noi sappiamo ciò che vogliamo studiare, ascoltare, leggere, guardare… vivere…

E sempre alla fine, tutti possono fare discorsi importantissimi sull’utilità della vita ma la vera cosa importante è ridere ed essere sempre sé stessi, siamo fatti per ridere e gioire… indi questo video ve lo dedico…

http://youtu.be/M27Rq_Q7nWA

Comments

comments

Filippo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *