La teoria del dado a 6 facce e del numero 7

Ipotizzare una teoria può sembrare difficile, e ovviamente lo è, ma la difficoltà aumenta quando si vuol tentare di trasportare la teoria in realtà tangibile. Una delle più grandi menti, non solo per le teorie, ma per i suoi pensieri, una volta disse:

Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi

La mente di tale semplice ma efficace frase appartiene a Albert Einstein. A volte alcune frasi sembrano banali, ovvie, ma finché nessuno le regala alla società restano sospese in una bolla del pensiero collettivo. Molte aziende o imprenditori continuano a lavorare sempre in una stessa via, cercando e sperando che prima o poi le cose si possan sistemare da sole.

Non contenti cercano e sperano che un giorno, non ben precisato, il risultato di 1+1 possa cambiare. E così non solo imprenditori ma tutte le persone sperano che un giorno la loro situazione possa venir modificata da eventi esterni indipendenti dalla loro volontà.

Si mettono in questo modo in mano al destino, al caos, alla casualità. Sperare che un ambiente, una situazione, un lavoro, un’applicazione, un codice, una persona possa cambiare senza un evento determinante è come lanciare all’infinito un dado a 6 facce e sperare che un giorno esca il numero 7.

Bisognerebbe pianificare e specificare bene ogni passaggio del possibile cambiamento. Determinare le variabili passo per passo e definire sia l’inizio che la fine del tutto. Perché non si potrebbe semplicemente dire “lanciare all’infinito un dado e sperare che un giorno esca il numero 7″? Perché qualcuno potrebbe obiettare che esistono i dadi a 12 facce, a 20 a 26…

In questo caso la stessa teoria cadrebbe e sempre in questo caso la premessa stessa sarebbe stata errata. Sarebbe come iniziare una gara dei 100 metri inciampando. Bisogna pianificare e cambiare strategie in corsa se si vuole ottenere un risultato.

La difficoltà più alta è nei rapporti sociali, lì si possono cercare mille soluzioni e provare tutte le strade per poi accorgersi che realmente si ha in mano un dado a 6 facce e la situazione non si potrà mai cambiare. In quel caso ma solo in quel caso è giusto scivolare via e cambiare obiettivo.

Vi lascio con un’altra citazione

La beffa più grande che il diavolo abbia mai fatto è stato convincere il mondo che lui non esiste, e come niente… sparisce.

Non fatevi ingannare da cose che non esistono o che magari esistono solo nella vostra mente, e sopratutto mente sempre aperta nel cogliere opportunità nascoste ed imprevedibili.

Comments

comments

Filippo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *